Georges Seurat, Paul Signac e i neoimpressionisti / Palazzo Reale, Milano






Palazzo Reale, Milano

Georges Seurat, Paul Signac e i neoimpressionisti
Mostra : 10 ottobre > 25 gennaio 2009







Apre a Palazzo Reale la prima grande retrospettiva realizzata in Italia dedicata al neoimpressionismo e a cura della studiosa francese Marina Ferretti Bocquillon, “Chargée de Mission” al Musée d’Orsay di Parigi e con importanti incarichi museali in Francia.





Paul Signac



Paul Signac
Voiles et pins / Vele e pini
1896, olio su tela, 81×52 cm
Collezione privata
© Tutti i diritti riservati






La mostra s’incentra sulle figure di Georges Seurat e Paul Signac, presentando una scelta di loro straordinari dipinti provenienti dai più importanti musei del mondo (tra cui il Musée d’Orsay di Parigi, il Metropolitan e il Guggenheim Museum di New York) ed è pensata per far scoprire al pubblico le due personalità artistiche nel rispettivo ruolo e nel fondamentale contributo che diedero alla nascita e allo sviluppo del neoimpressionismo, diffusosi rapidamente soprattutto in Francia ed in Belgio.

La storia del neoimpressionismo inizia nel 1884, quando i due artisti si incontrano per la prima volta, e la mostra evidenzia la loro evoluzione fino alla nascita del movimento, durante l’inverno 1885-86.

La Seine à Courbevoie è l’opera dipinta da Seurat nel momento in cui le sue ricerche segnano un vero e proprio traguardo artistico, dopo i numerosi studi eseguiti nell’isola della Grande Jatte. Ed è proprio in quel momento che il pittore mette in pratica il principio fondamentale della divisione del colore, secondo il quale, ponendo sulla tela piccoli tocchi di colori puri, viene lasciato alla retina dello spettatore il compito di operare, in una visione a distanza, la mescolanza dei toni cromatici.


Georges Seurat



Georges Seurat
La Seine à Courbevoie / La Senna a Courbevoie
1885, olio su tela, 81,4×65,2 cm
Collezione privata
© Tutti i diritti riservati



Il neoimpressionismo è nato e la nuova tecnica, applicata con più o meno rigore, conosce un’ampia diffusione fino alla morte di Seurat nel 1891. Durante gli ultimi venti anni del movimento, dal 1891 al 1910, è soprattutto sotto l’impulso di Signac che la tecnica neoimpressionista si libera maggiormente ed evolve verso un’espressione sempre più intensa del colore.


One Response to “Georges Seurat, Paul Signac e i neoimpressionisti / Palazzo Reale, Milano”

  1. Carissimi, sono un pensionato settantenne e ho appena visitato la mostra sui neoimpressionisti a Palazzo reale che ho trovato
    bellissima sotto ogni punto di vista ma devo aggiungere che quello che maggiormente mi ha emozionato è stata la visione del
    filmato presentato nella saletta attigua alla mostra e a proposito di questo vorrei chiedere se questo dvd, perchè credo che
    di questo si tratti, è reperibile presso di voi, perchè ho chiesto al negozio della mostra ma al momento non è in vendita.
    Ci terrei tanto ad avere questo documento che ripercorre la storia di questo magnifico gruppo di artisti, mi scuso per il disturbo
    vi pregherei di una risposta in proposito, vi saluto cordialmente, ringrazio e mi firmo, Tisserant Pierluigi

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

 
%d bloggers like this: